Aufrufe
vor 2 Jahren

Alta Qualità II - Turismo 2012

  • Text
  • Bolzano
  • Merano
  • Ogni
  • Benessere
  • Natale
  • Centro
  • Renon
  • Obereggen
  • Adige
  • Stazione
  • Radius
  • Turismo
  • Inverno

Georg Hochkofler 6

Georg Hochkofler 6 10/2012 attualità Tel. 0471 941 143 attualità 10/2012 7 Inserat: peer grafik@mediaradius.it Merano WineFestival fare un vero e proprio “skisafari”. Per agevolare lo spostamento tra le zone sciistiche si può optare per lo skipass Dolomiti Superski o lo skipass combinato Valle Isarco/Dolomiti Superski. Per le zone sciistiche dell’Alta Valle Isarco è previsto uno skipass di zona. A pochissima distanza da Bressanone la zona di Gitschberg-Jochtal. Per chi ama il fondo, le passeggiate a piedi, con le racchette o lo slittino attorno a Bressanone c’è solo l’imbarazzo della scelta: dalla Val di Funes alle ampie distese delle Alpi di Villandro, Velturno, Rodengo e Luson. Vipiteno Vipiteno, antica città mineraria con palazzi medievali incorniciati da merletti e con i famosi tetti tagliafuoco, è la combinazione ideale tra sci e città: la cabinovia del Monte Cavallo si raggiunge comodamente a piedi dal centro storico! È il Monte Cavallo, la montagna dei vipitenesi. Ci si va per sciare, per fare escursioni di sci alpinismo o a piedi o con le racchette da neve, per godersi il panorama o per cimentarsi con lo slittino sulla pista naturale più lunga d’Italia (9,6 km), completamente innevata e dotata d’impianto d’illuminazione per le slittate notturne. Per il famoso aprés-ski si può scegliere tra lo shopping nelle belle boutique, negozi e botteghe della via centrale con una sosta all’enoteca, il relax e benessere nel nuovo centro wellness e piscine Balneum e la visita al Museo Multscher o una visita guidata della città. Brunico Brunico, il capoluogo della Val Pusteria, ha come montagna sciabile di riferimento il Plan de Corones, la zona sciistica più all’avanguardia dell’Alto Adige. E così andare a sciare a Brunico è un po’ come un viaggio nel futuro: ci si va in treno. Dalla stazione di Brunico ogni mezz’ora parte il treno provinciale che porta alla stazione di Perca, direttamente collegata con l’ovovia Ried. Ovviamente da Brunico con i comodi skibus si possono anche raggiungere gli impianti di Riscone per arrivare in cima al Plan de Corones. Una volta finito lo sci o lo snowboard, si possono gustare tutti i vantaggi della città: relax nel centro piscine e saune Cron4, visita al MMM Ripa di Reinhold Messner, shopping di lana e loden al negozio delle manifatture Moessmer, trattamenti di benessere naturali nella Vitalis DaySpa, assaggi di cioccolatini e dolci artigianali Acherer e di cioccolata artigianale Rubner. Dal 9 al 12 novembre la città di Merano ha ospitato la XXI edizione del Merano WineFestival. Alla manifestazione hanno partecipato 60 aziende a bio&dynamica, 300 selezionate aziende vinicole nazionali, 20 di viticoltura estrema, 29 produttori emergenti, 100 produttori internazionali fra cui i 26 Chateaux dell’Union des Grands Crus de Bordeaux, 13 produttori di birre artigianali. I numeri da soli però non dicono tutto. Un’importante novità introdotta da quest’edizione è stata rappresentata dalle Mini Verticali, i visitatori hanno avuto la possibilità di degustare i vini selezionati dal MWF in tre, quattro o cinque diverse annate liberamente scelte dai produttori. Una vera e propria chicca organizzata per la prima volta all’interno di un evento, una scelta voluta da Helmuth Köcher per dare la possibilità di capire un vino ed un vitigno dalla sua evoluzione nel tempo, una scelta che solo grandi produttori e grandi vini possono garantire. L’esclusività è stata garantita ancora una volta dalla Relax naturale presenza dell’Union des Grands Crus de Bordeaux, l’Associazione dei grandi produttori di vino francese che ha scelto storicamente Merano come unica qualificata presenza in Italia. In Culinaria oltre 100 le aziende che hanno proposto in degustazione i prodotti golosi e curiosi provenienti da tutta Italia, con una particolare selezione di aziende proposte da Fermopromuove e dal Comune di L’Aquila. Inoltre 13 Chef affermati si sono esibiti nella Gourmetarena per presentare i piatti che interpretano con creatività il tema dell’anno, “la sostenibilità in cucina”. Canederli sudtirolesi di qualità Produciamo per voi ogni giorno canederli freschi! Nel cuore di Merano sorge un’oasi di benessere e relax: è il complesso di Terme Merano. All’interno del luminoso cubo di vetro si trovano le piscine, dalla vasca fitness a quella con idromassaggio: sono 15 le piscine aperte tutto l’anno. Canederli allo speck Specialità gastronomiche PEER Via Claudia Augusta 117 39100 Bolzano Tel./Fax 0471 192 1030 Vendita al dettaglio BZ: 0471 972 830 Vendita all’ingrosso 0471 808 808 Fax 0471 808 809 Erich.peer@email.it – www.peer.bz.it Il nome sta per qualità – Una garanzia per la qualità Canederli al formaggio Canederli agli spinaci Canederli al fegato Relax allo stato puro anche nel reparto saune, dove immersi nel vapore, tra le essenze aromatiche che profumano l’aria, il calore penetra nella pelle e pervade tutto il corpo. Un benessere tutto naturale è quello che si assapora nel centro Spa & Vital, dove per i trattamenti vengono impiegati i prodotti tipici altoatesini: mela, uva, erbe aromatiche e fieno, pino mugo, lana e siero di latte. Ogni trattamento è un’esperienza sensoriale da vivere da soli o da condividere con il proprio partner. Per prolungare il benessere delle Terme Merano anche a casa, si può regalare e regalarsi i prodotti della linea di cosmetici naturali alle mele dell’Alto Adige. Gli elementi essenziali della mela e l’acqua termale aiutano a combattere l’invecchiamento della pelle. I prodotti della linea cosmetica sono acquistabili direttamente on line nel sito delle Terme Merano. Info: Terme Merano, www.termemerano.it, tel. 0473 252 000.

© 2017 Weinbergweg 7 | 39100 Bozen | MwSt.-Nr.: IT00853870210 | Tel. 0471 081 561 | Fax 0471 081 569 | info@mediaradius.it