Aufrufe
vor 2 Jahren

Alta Qualità II - Turismo 2012

  • Text
  • Bolzano
  • Merano
  • Ogni
  • Benessere
  • Natale
  • Centro
  • Renon
  • Obereggen
  • Adige
  • Stazione
  • Radius
  • Turismo
  • Inverno

attualità attualità 10

attualità attualità 10 10/2012 10/2012 11 Il Natale medievale di Chiusa Orari d’apertura Inaugurazione con sfilata medievale venerdì, 30 novembre alle ore 17.00 30.11. – 02.12. 07.12. – 09.12. 14.12. – 16.12. 21.12. – 23.12. ore 10.00 – 19.00 Chi passeggia per i vicoli di Chiusa durante il periodo natalizio avrà una sensazione inusuale. L’illuminazione stradale è spenta e in giro non vi sono ghirlande natalizie. È strano attraversare i vicoli di una cittadina nel buio più completo. Si ha quasi l’impressione di trovarsi improvvisamente nel passato, in un’epoca in cui la corrente elettrica non era una cosa pressoché ovvia. Ma non appena si notano le numerose candele e le lanterne che popolano le strade della cittadina lentamente ci si rende conto della pace e del senso d’intimità che vengono irradiati dalla loro piacevole luce e della tranquilla atmosfera che caratterizza la cittadina. Il periodo natalizio a Chiusa è qualcosa di molto particolare, privo di agitazione e di stress il tempo viene riportato indietro di alcuni decenni e così Chiusa si presenta in una veste pressoché medievale. La cittadina, che fa parte della ristretta cerchia dei “Borghi più belli d’Italia”, sembra fatta apposta per ospitare questo evento così particolare. Le splendide facciate degli edifici risalgono al Medioevo e negli stretti vicoli ci si può immaginare come la cittadina appariva nell’antichità, quando la sua immagine era ancora caratterizzata dalla presenza dei guardiani notturni, degli artisti, dei viaggiatori e dei commercianti. Durante il periodo natalizio, caratterizzato da quest’atmosfera medievale, si può avere un’immagine realistica di come apparisse questa cittadina della Val d’Isarco molti secoli fa: le mostre di noti artisti originari di Chiusa come Hannes Tribus, Horst Steinhauser, Ottavia Demetz e Renato Bagnara rimandano al XIX secolo, epoca in cui la cittadina era nota come una vera e propria colonia di artisti. In circa 20 stand gli artigiani locali, lo scultore, il feltraio, il panettiere, il decoratore, il macellaio, mostrano la loro maestria ed i loro prodotti. Vi sono inoltre prodotti proposti direttamente dai contadini e naturalmente specialità gastronomiche del passato. In tutto ciò si possono trovare, inoltre, gruppi gospel, cori, ottoni e percussioni, che propongono al pubblico le loro capacità musicali. Giocolieri e mangiafuoco contribuiscono allo stupore dei visitatori, nell’accampamento medievale si può inoltre avere un’idea di com’era la vita 500 anni fa. Naturalmente è stato organizzato un ricco programma di contorno anche per i più piccini, composto da giri in carrozza, giochi di costruzioni, cavalcate con i pony e molto altro ancora. I Mercatini natalizi dell’Alto Adige sono tra i più belli dell’arco alpino. Qui dove le temperature rigide delle montagne scoscese s’incontrano con il clima mediterraneo delle valli e la neve spesso si spinge sino nel fondovalle, vengono Idea regalo Le uve di eccezionale qualità selezionate per la produzione di questi prestigiosi vini e il delicato affinamento conferiscono a questi vini il loro inconfondibile carattere intenso e fruttato. organizzati i più famosi ed antichi mercatini natalizi d’Italia. Ad esempio a Bolzano, dove c’è il più grande della nostra provincia che attira i visitatori con le sue 80 bancarelle, o quello di Bressanone dove vi sono circa 35 espositori che propongono i loro prodotti natalizi. A questi si aggiungono i mercatini di Brunico, Merano e Vipiteno che offrono un variopinto assortimento di prodotti e un’affascinante atmosfera natalizia. Tra questi mercati di grandi dimensioni vi sono anche alcune manifestazioni dell’Avvento più piccole e molto particolari e tra queste vi è senz’altro anche il Natale medievale di Chiusa in Val d’Isarco. Perciò in occasione della visita ai mercatini di Natale dell’Alto Adige vi consigliamo di fare una capatina al Natale medievale di Chiusa, una vera e propria chicca. Novità: Magnum Sylvaner Ar istos 3 l e Ker ner/Sylvaner Ar istos 1, 5 l E I S A C K T A L E R K E L L E R E I C A N T I N A VA L L E I S A R C O CANTINA VALLE ISARCO – Alto Adige – 39043 Chiusa – Loc. Coste 50 Direttamente dopo l’uscita autostradale di Chiusa. T 0472 847 553 – info@cantinavalleisarco.it – www.cantinavalleisarco.it Orari d’apertura enoteca: LU–VE 9–13 + 14–18, SA 9–13 Visite guidate al Museo del Vino su richiesta.

© 2017 Weinbergweg 7 | 39100 Bozen | MwSt.-Nr.: IT00853870210 | Tel. 0471 081 561 | Fax 0471 081 569 | info@mediaradius.it